Scopriamo l’acido borico

L’acido borico ha diverse funzioni, in particolare viene impiegato sovente come disinfettante, insetticida, antisettico. Le sue proprietà chimico-fisiche gli permettono di essere utilizzato per molti scopi e, tra quelli che vanno per la maggiore, vi sono l’industria appartenente alla lavorazione del vetro, ma anche smalti, vernici, carta etc.

Solubile in acqua, l’acido borico non ha una grande potenza ma al contrario è mite, infatti viene impiegato nell’ambito nucleare per controllare su più punti la velocità delle reazioni. Viene definito infatti acido debole.

Quando disciolto, rilascia delle sostanze dannose e per la maggior parte velenose per un essere umano. Infatti, tra le reazioni che accadono più frequentemente, non mancano episodi quali diarrea, vomito, dolori acuti, emorragie ma anche episodi asmatici o perdita dei capelli. Non ancora del tutto provato scientificamente che questi effetti collaterali siano riconducibili all’acido borico, moltissimi esperti hanno evidenziato i sintomi sopra descritti, se assunto il composto chimico in grandi quantità. Stesso principio per cui si sconsiglia vivamente l’utilizzo se non per scopi specifici e comunque che ne richiedano l’impiego.

Nonostante si presenti come un solido bianco, la sua colorazione cambia a seconda del grado di temperatura e/o utilizzo con cui viene messo a contatto. Può essere verde se associato alla fiamma ma diventa rosa se fatto essiccare con un tempo prolungato.

Fonte: acidoborico.it

Questo articolo è stato pubblicato in Amici instantempo e taggato come il da

Informazioni su DonClaudissimo

Claudio Fiorentino aka DonClaudissimo. Consulente informatico da oltre 10 anni. Ho vissuto molteplici ambienti lavorativi, presso i vari clienti in cui ho prestato servizio negli anni, affrontando ed utilizzando tecnologie sempre all'avanguardia. Da alcuni anni mi sono avvicinato al Web acquisendo sempre più visibilità e conoscenze tecniche da utilizzare nei miei progetti o per consulenze/attività verso terzi.